La linea mobile dell’Arma dei Carabinieri conclude l’Esercitazione “SHOOTEX 2022”

La linea mobile dell’Arma dei Carabinieri conclude l’Esercitazione “SHOOTEX 2022”
Views: 73
0 0
Read Time:2 Minute, 35 Second

Si è conclusa nei giorni scorsi, nel campo di tiro ATF di Bracciano, l’esercitazione “Shootex 2022” organizzata dalla Divisione Unità Mobili dell’Arma dei Carabinieri, che ha visto impegnate le Squadre Operative di Supporto (SOS) dei vari Reggimenti e Battaglioni dislocati su tutto il territorio Nazionale.

Le SOS nascono nel 2016 per fronteggiare situazioni critiche ed eventi complessi di matrice criminale – in particolar modo quelle ad alto rischio terroristico – ed operano quotidianamente nelle principali città italiane e durante gli eventi di maggiore rilevanza nazionale ed internazionale.

Per affinare l’abilità nel tiro e migliorare le proprie capacità operative, circa 150 unità degli assetti antiterroristici dei Carabinieri hanno affrontato diversi percorsi ad ostacoli in ambienti compartimentati, sotto il peso dell’equipaggiamento completo di armi in dotazione individuale e di reparto, tutto dopo una serie intensa di esercizi fisici finalizzati a produrre un carico iniziale di affaticamento, paragonabile a quello di una reale situazione di impiego.

L’ingaggio di bersagli parzialmente coperti da sagome “non ostili” è servito per simulare azioni in contesti urbani affollati, ove il tiro selettivo è fondamentale per la buona riuscita degli interventi.

I vari esercizi sui quali si sono confrontati i carabinieri in addestramento, sono stati svolti con il previsto equipaggiamento completo di protezioni balistiche, con le armi in dotazione individuale (pistola Beretta 92FS cal. 9PB) e con quelle di ultima generazione (fucile Beretta ARX 160 cal. 5,56mmX45 NATO), dotate di dispositivi optronici di puntamento ed illuminazione del bersaglio, utilizzabili anche in abbinamento ai sistemi di visione ad intensificazione di luminosità.

Tra i militari in addestramento erano presenti anche Tiratori Esperti, Carabinieri appartenenti alle SOS, selezionati per le loro abilità nel tiro che, oltre al corso di formazione base – i cui programmi sono soggetti a periodica rielaborazione in ragione dell’evolversi della minaccia e delle tecniche operative di risposta – vengono addestrati presso la Scuola Carabinieri di Perfezionamento al Tiro di Roma. Tali figure garantiscono il supporto di fuoco a copertura degli operatori e l’ingaggio di elementi ostili alle medie distanze.

L’attività è stata supportata dal Centro Addestramento della 2^ Brigata Mobile, dal 1° Reggimento Paracadutisti “Tuscania” e si è svolta sotto la supervisione degli istruttori di Tiro Operativo avanzato delle due Brigate mobili dei Carabinieri.

Al termine dell’attività addestrativa, il Comandante delle Unità Mobili e Specializzate, Generale di Corpo d’Armata Gianfranco Cavallo, in rappresentanza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Teo Luzi, ha premiato le squadre ed i singoli militari meglio classificati nei vari esercizi.

I tre tiratori esperti meglio classificati durante la prima settimana di attività sono stati i Car. Sc. Luca Simonetti, Car. Sc. Riccardo Mattarelli e App. Sc. Giovanni Paparcone, in servizio rispettivamente presso i Reggimenti 13° “Friuli Venezia Giulia”, 3° “Lombardia” ed il 6° Battaglione “Toscana”.

Durante la seconda settimana addestrativa, i primi tre classificati sono stati il Mar. Ca. Andrea di Bianca, il Mar. Ca. Alessandro Guerrini ed il Car. Giulio Urbani, tutti effettivi all’8° Reggimento “Lazio”.

Per ulteriori approfondimenti sul dispositivo Antiterrorismo dell’Arma dei Carabinieri:

https://www.cesi-italia.org/contents/Dispositivo%20Antiterrorismo%20Carabinieri.pdf

 

 

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
(Visited 52 times, 1 visits today)

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: