Presentata la Ferrari SF21 che debutta oggi in pista nei test in Bahrain

Presentata la Ferrari SF21 che debutta oggi in pista nei test in Bahrain
Views: 215
0 0
Read Time:2 Minute, 31 Second
Con un evento online la Ferrari ha alzato il velo sulla SF21, la monoposto che gareggerà nella stagione 2021 della Formula 1.
La prima cose che balza all’occhio è la livrea che è bicolore. La SF21 mantiene il suo classico colore rosso, ma il posteriore è amaranto, come quello della prima vettura da corsa Ferrari, la 125 S e quello usato un anno fa al Mugello per festeggiare i mille Gp.

Oggi in Bahrain ci sarà la prima uscita ufficiale in pista, in una tre giorni di test.

Il presidente della Ferarri John Elkann nel video di presentazione ha affermato che “Il 2020 è alle nostre spalle ma non sarà dimenticato, anzi ci avrà resi più forti. Eccoci al 2021, non vediamo l’ora di tornare in pist. E’ stato eccitante vedere come Charles Leclerc e Carlos Sainz hanno contribuito insieme ai nostri tecnici e meccanici alla preparazione della stagione. Questa eccitazione si può toccare con mano. Tutti sono ansiosi di mettere in pista la vettura e dare il massimo”. “La presentazione – aggiunge Elkann-  è un momento molto speciale, il momento della verità. Ai nostri tifosi, agli appassionati della F1, tutti noi in Ferrari vogliamo assicurarvi che onoreremo il nome del nostro fondatore Enzo Ferrari e che inizieremo il campionato 2021 con il suo spirito vincente”.

E’ stata poi la volta del direttore sportivo della Ferrari Mattia Binotto. “La Sf21 nasce dalla vettura dell’anno scorso, per motivi anche regolamentari, in parte è congelata”. “Una vettura che abbiamo cercato di migliorare in tutte le sue aree, ovunque fosse possibile – continua Binotto – l’aerodinamica rivista, una power unit completamente nuova”. “Questa è la stagione di tante sfide: ripartiamo visivamente dalla nostra storia ma ci proiettiamo al futuro, sempre contraddistinto dal nostro rosso Ferrari”.

Ha concluso la presentazione il direttore della Power Unit Enrico Gualtieri, che ha svelato anche la Power Unit 065/6: “Nel nostro sport è fondamentale un’attenzione maniacale alle proprie aree di miglioramento, un imparare costantemente dall’esperienza, dagli errori e dalle sconfitte. E poi lavorare sodo, con umiltà”. “Insieme ai colleghi del telaio abbiamo lavorato tanto sul layout della power unit per cercare di rendere più efficace possibile il progetto complessivo della vettura – spiega Gualtieri – Sul motore a combustione interna abbiamo costantemente lavorato per cercare di aumentare il grado di efficienza termica del motore stesso, anche grazie al contributo del nostro partner Shell che ha portato un vantaggio stimabile in oltre un decimo di secondo di tempo sul giro”. “Altri interventi hanno riguardato il turbocompressore, la parte di alimentazione, il sistema ibrido e l’efficienza per cercare di aumentare il recupero di energia dai gas di scarico”. Gualtieri, nel terminare la sua espisizione tecnica, ha notsrato attenzione già al prossimo anno: “Abbiamo messo tanta energia in questo progetto ma al tempo stesso stiamo già lavorando su quella del 2022 che debutterà in pista il prossimo anno e che sarà ancora più importante perché accompagnerà la scuderia per almeno un triennio”.

Fare peggio dello scorso anno crediamo che sia proprio difficile.

 

Video Presentazione Ferrari SF21

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
(Visited 5 times, 1 visits today)

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: