Incubo Champions per la Juventus: è di nuovo fuori agli ottavi

https://www.corriere.it/sport/21_marzo_09/juventus-porto-3-2-dts-pagelle-chiesa-urlo-ronaldo-mediocre-arthur-feroce-e8ca91a6-8128-11eb-b4d9-f9ad19747109.shtml
Views: 270
1 0
Read Time:2 Minute, 33 Second

La Juventus vince 3-2 contro il Porto, ma non basta per il passaggio del turno.

Incubo Champions per la Juventus: è di nuovo fuori agli ottavi.

Come lo scorso anno, i bianconeri devono abbandonare la massima competizione europea alla prima partita nella fase ad eliminazione diretta.

Sebbene i bianconeri abbiano approcciato bene la gara andando subito vicinissimi al gol con Morata, al minuto 19 Demiral commette un’ingenuità clamorosa, regalando il calcio di rigore alla squadra ospite.

Dal dischetto Oliveira non sbaglia, indirizzando subito la gara in discesa per il Porto.

I bianconeri, subiscono il contraccolpo psicologico, non riuscendo a trovare alcuna soluzione offensiva in grado di impensierire la retroguardia portoghese.

Il Porto invece, pressa alto, recupera palla e riparte velocemente nella metà campo avversaria, rendendosi sempre pericoloso dalle parti di Szczesny.

Nel secondo tempo però le cose cambiano, la Juve cambia.

Una volta rientrati in campo Federico Chiesa si prende sulle spalle la propria squadra, inseguendo con tenacia quella rimonta che al momento sembra impensabile.

Al minuto 49 Bonucci pennella un pallone perfetto verso l’area: Cr7 si appoggia dietro all’ex viola, che spedisce il pallone sotto l’incrocio dei pali.

Probabilmente negli spogliatoi il numero 22 ha bevuto la pozione magica di Space Jam, poichè è letteralmente incontenibile, infiammando a tutto motore la fascia sinistra.

Al minuto 54 Taremi, scaraventando il pallone in curva si prende il secondo cartellino giallo, costretto così a lasciare i propri compagni in inferiorità numerica per più di mezz’ora al termine.

Da quel momento in poi la Juventus prende forza, coraggio, fiducia, diventando padrona del campo.

Al minuto 63 Federico Chiesa segna il gol del raddoppio rubando quella notte, che si pensava dovesse essere di Cristiano Ronaldo.

Il figlio d’arte ha messo il timbro in tutti i gol della Juventus agli ottavi di finale: all’andata accorcia, oggi pareggia e poi sorpassa.

Nei minuti finale la Juventus prova di tutto pur di evitare i tempi supplementari.

Prima viene annullato un gol a Morata per qualche centimetro e successivamente al 94′ Cuadrado fa tremare la traversa di Marchesin.

Nei tempi supplementari prevale la stanchezza, regalando più tensioni che emozioni.

Al 115′ però Mkennie stende Oliveira. Il centrocampista del Porto approfitta della mancanza di un giocatore bianconero dietro la barriera, calciando una punzione rasoterra che sorprende Szczesny.

Il match però non ha intenzione di terminare, e al minuto 117 Rabiot segna il gol del 3-2, concedendo un’ultima occasione ai bianconeri.

Alla squadra di casa manca il quarto gol, che non arriverà per poter passare il turno.

Incubo Champions per la Juventus: è di nuovo fuori agli ottavi.

I tifosi della Juventus se la immaginavano diversa questa serata; costretti per il terzo anno consecutivo ad abbandonare troppo presto la Champions League.

Tre anni fa, in cui quei stessi tifosi, speravano con l’arrivo di Cristiano Ronaldo di alzare finalmente quella coppa tanto amata, voluta e sognata.

Tre anni in cui la Vecchia signora esce rispettivamente con Ajax, Lione e Porto.

Una competizione che con gli anni a venire più che un’ossessione, è diventata una maledizione.

 

 

 

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
(Visited 55 times, 1 visits today)

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: