Juventus-Roma: passato e presente

Views: 239
1 0
Read Time:2 Minute, 31 Second

Sabato 6 Febbraio alle 18, si sfideranno Juventus-Roma.

Una partita simbolica, storica, fra due squadre che per anni si sono contese la vetta finale.

All’andata la partita finì 2-2 con una Roma che, nonostante abbia giocato in superiorità numerica per trenta minuti non riuscì portare a casa i tre punti.

Tante cose sono cambiate da quella partita.

Come detto da Andrea Pirlo in conferenza stampa, non conosceva ancora bene le caratteristiche dei propri giocatori, facendo svolgere a McKennie più un lavoro di interdizione che di inserimento.

Questa volta però, l’allenatore bianconero avrà meno dubbi di formazione rispetto la partita di Settembre.

Leonardo Bonucci tornerà a guidare la linea difensiva, dopo essere stato assente nella partita contro l’Inter martedì scorso. Affianco a lui ci sarà uno fra De Ligt e Chiellini.

A centrocampo torna a dirigere l’orchestra Arthur. Ormai il calciatore brasiliano è diventato un punto fisso della squadra torinese; con lui in campo tutto si muove secondo i meccanismi. Al suo fianco giocherà Rabiot, che andrà a sostituire lo squalificato Bentancur.

Sulle fasce, nel caso non ci fossero novità, giocheranno Chiesa e McKennie. In attacco il tandem sarà composto da Morata e Cristiano Ronaldo, che ha spento oggi la 36esima candelina.

Fonseca, dall’altra parte risponderà con il 3-4-2-1, con Dzeko che dovrebbe tornare fra i convocati dopo le ultime esclusioni. Pare infatti, che il bosniaco si sia scusato con il proprio allenatore, incoraggiato anche da uno striscione da parte della Curva Sud.

Favorito per una maglia da titolare però, rimane Borja Mayoral, sostenuto alle spalle da Mkhitaryan e Villar.

Al centrocampo spazio a Veretout e Cristante. Quest’ultimo andrà a sostituire lo squalificato Pellegrini.

In porta il ballottaggio rimane apertissimo fra Pau Lopez e Mirante, con lo spagnolo leggermente favorito.

Assenti invece, Reynolds ed El Shaarawy, ancora alla ricerca della miglior condizione.

Tanta è l’attesa per questa partita.

Juventus-Roma non è e non sarà mai una partita come le altre e quest’anno a maggior ragione. Le eterni rivali infatti, si giocano la terza posizione, con in testa però il sogno scudetto.

L’ultimo scontro al vertice fra Juventus-Roma fu nella stagione 2016-2017. Anno in cui i romanisti arrivarono dietro i bianconeri solo di quattro lunghezze.

Tanti sono i ricordi che ci oltrepassano la mente quando vediamo il bianconero e il giallorosso.

La macchina del tempo ci porta al 2001, l’anno della Roma scudettata, che si cucì una buona fetta del tricolore proprio a Torino, pareggiando con la Vecchia signora per 2-2.

Altra data importante è la sfida del 2014. Match marcato dalle polemiche, dove l’ex allenatore giallorosso Garcia si fece immortalare mentre mimò il violino. In quell’occasione la Juventus vinse per 3-2, conquistando lo scudetto a fine stagione.

Inoltre, in questa stagione Juventus-Roma non si sono sfidate solo sul campo, ma anche sul piano dirigenziale.

Infatti, la squadra della capitale è riuscita a ingaggiare all’ultimo giorno di mercato Reynolds, talento che proviene dal campionato americano, seguito tantissimo dal dg bianconero Fabio Paratici.

 

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
(Visited 26 times, 1 visits today)

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: