Juventus-Atalanta 1-1: spettacolo all’Allianz Stadium

Views: 331
1 0
Read Time:3 Minute, 13 Second

Questa sera all’Allianz Stadium è andata in scena la sfida tra Juventus e Atalanta, entrambe vittoriose nella scorsa giornata di campionato.

I bianconeri hanno bisogno di una vittoria per continuare a mettere pressione a Napoli, Inter e Milan che la precedono in classifica, mentre la Dea avrà modo di confrontarsi con una grande, per rilanciare le sue ambizioni di alta classifica.

Pirlo inizia la partita con il solito sistema, difende a quattro e attacca a tre. A centrocampo viene schierato Arthur titolare che fa da primo costruttore con Bentancur e McKennie che accompagnano. L’americano però molto spesso arriva da dietro e va ad occupare la trequarti, grazie alle sue doti di inserimento.

Gasperini risponde a sorpresa allo schieramento bianconero lasciando in panchina sia Gomez che Muriel. Meno fantasia in attacco, ma con un centrocampo più solido, rafforzato da Pessina. Ottime le ultime prestazioni dell’ex Verona, che conferma quanto fatto di buono lo scorso anno.

Proprio al 3’ minuti è il centrocampista neroazzurro a rendersi pericoloso nella metà campo offensiva con un tiro da fuori. Solamente un minuto dopo una disattenzione della difesa bergamasca, favorisce Ronaldo, che spreca malamente un’occasione colossale.

Primi minuti belli, veloci e aggressivi in cui si vola da una parte all’altra del campo. Nessuno molla, nessuno si vuole arrendere.

Al minuto 29 a stupire è Federico Chiesa, che tocca  il suo primo pallone e lo inserisce sotto l’incrocio dei pali. Gollini non può fare assolutamente nulla, e i bianconeri passano in vantaggio.

La Dea prova a rispondere due minuti dopo con Zapata, che ha un’opportunità incredibile, ma ancora una volta Szczesny dice “no”. Grandissima stagione per il portiere polacco che si sta confermando ad altissimi livelli.

Primo tempo in cui sia Juventus che Atalanta non hanno deluso le aspettative.

Da sottolineare la performance di Bentancur, che nonostante l’uscita del suo compagno Arthur, ha dimostrato di saper fare molto bene sia in fase di possesso che in recupero palla, è sua infatti la pressione che scaturisce il vantaggio bianconero.

Cosa ci aspetterà nella seconda frazione?

Secondo tempo che inizia con gli stessi propositi del primo. Al 47’ un grande passaggio di McKennie manda in porta Morata che si divora il gol del raddoppio.

Al minuto 52, Gasperini non può fare a meno che puntare sul numero dieci. Con l’entrata del Papu Gomez, i neroazzurri iniziano ad essere più aggressivi, guadagnano fiducia e dopo un contrasto vinto, Freuler carica un tiro dalla distanza che finisce in rete (60’).

Bello il gol di Chiesa, altrettanto è quello dello svizzero.

La Juventus risponde al contrattacco atalantino e dopo pochissimi minuti Doveri fischia un rigore a favore della Vecchia signora. CR7 tira ma viene letteralmente ipnotizzato da Gollini. Risultato che rimane sull’ 1 a 1.

La squadra di Pirlo però rimane in partita, accelera e al 62’ il portiere neroazzurro compie probabilmente la parata dell’anno su Alvaro Morata. L’estremo difensore era già seduto a terra, ma allungandosi riesce comunque con le punta delle dita a toccare quel poco che basta il pallone per mantenerlo fuori dalla rete.

L’Atalanta però non si fa intimorire di fronte alle avanzate dei bianconeri, concludendo la partita nella metà campo offensiva, con Szczesny che mantiene aperta la gara salvando un gol sul colpo di testa di Romero.

Una Partita bellissima, frizzante, tra due squadra a cui piace giocare a calcio, che sviluppano in maniera precisa le proprie idee di gioco.

Con questo risultato la Juventus ottiene il suo sesto pareggio in campionato, squadra che ne ha totalizzati di più. Continuano cosi le difficoltà di Bonucci e compagni di incidere contro squadre d’alta classifica, probabilmente dovuto anche ad una mancanza di cattiveria e concentrazione sotto porta.

Match che come lo scorso luglio termina in parità. E come allora i bergamaschi escono dall’Allianz Stadium a testa alta, anzi altissima.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
100 %
(Visited 64 times, 1 visits today)

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: