Barcellona-Juventus 0-3: una serata magica

BARCELONA, SPAIN - DECEMBER 08: Weston McKennie of Juventus celebrates after scoring his team's second goal with teammate Juan Cuadrado during the UEFA Champions League Group G stage match between FC Barcelona and Juventus at Camp Nou on December 08, 2020 in Barcelona, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Views: 250
3 0
Read Time:2 Minute, 1 Second

La Juventus vince 0-3 a Barcellona e riesce a ottenere un risultato che alla vigilia sembrava impensabile, consolidando il primo posto nel girone.

I bianconeri entrano in campo subito aggressivi, con grinta, con determinazione, consapevoli che nulla è impossibile.

Al 13’ la Juventus guadagna un calcio di rigore e Cristiano Ronaldo dal dischetto non può che segnare. Bianconeri in vantaggio e sette minuti dopo raddoppiano con McKennie, concludendo al meglio un’azione bellissima, avviata dai soliti piedi di Juan Cuadrado. Il colombiano partita dopo partita sta dimostrando che in questa Juve è indispensabile, concretizzando il suo ottavo assist in questa stagione.

Il primo tempo si conclude con il punteggio di 2-0, prova di una prima frazione eccellente della Juventus. I bianconeri stanno letteralmente dominando il campo al Barcellona, che ha provato a reagire timidamente negli ultimi minuti con alcune conclusioni del solito Messi.

Nel secondo tempo i blaugrana entrano in campo ancora in balia delle azioni degli avversari, e al 52’ a causa di un intervento con il braccio di Lenglet, il direttore di gara fischia un altro rigore per la Juventus. Ronaldo batte ancora Ter Stegen e segna il gol che chiude l’incontro.

Grandissima prova del portoghese che oltre ai gol segnati si sacrifica per la squadra.

Evidente è la rincorsa all’indietro fatta al minuto 82 per portar via a tutti i costi il pallone al suo acerrimo rivale, Leo Messi.

Il primo incontro tra i due è stato nel 2008, l’ultimo più di due anni e mezzo fa. In quell’occasione la partita terminò 2-2 con un gol per entrambi i fuoriclasse, ma questa sera l’unico a segnare è stato il calciatore portoghese, vincendo il suo duello personale in casa dell’argentino.

Una serata che non ha bisogno di descrizioni, una notte da Champions.

Tutti i calciatori di Andrea Pirlo, nessuno escluso, sono stati determinanti per portare i bianconeri al successo, grazie ad una prestazione da squadra vera. Raddoppi, diagonali, pressing alto ove possibile, chiusure difensive e contrattacchi.

I blaugrana non perdevano una partita di Champions League in casa da maggio 2013 e la Juventus è la prima squadra italiana a segnare tre gol in assoluto al Camp Nou.

La prossima partita per la vecchia signora sarà domenica alle 18 al Ferraris contro il Genoa  e chissà se questa vittoria possa dare le giuste motivazioni per ripartire e cambiare una stagione al momento sotto le aspettative.

Happy
Happy
33 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
67 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
(Visited 48 times, 1 visits today)

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: