Il Frosinone butta via un tempo e va sotto di 2 gol con il ChievoVerona, poi la ribalta e vince 3 a 2

Il Frosinone butta via un tempo e va sotto di 2 gol con il ChievoVerona, poi la ribalta e vince 3 a 2
Views: 159
0 0
Read Time:2 Minute, 58 Second

Un primo tempo con il Frosinone assente in campo e il ChievoVerona che approfitta della situazione segnando due gol. Ciociari che sul finire del primo tempo accorciano le distanze. Secondo tempo di marca gialloazzurra che ribalta il risultato grazie ad una doppietta di Novakovich anche se almeno in due circostanze abbastanza clamorose gli scaligero hanno sfiorato la terza rete.

Questa è la sintesi della partita di oggi. Nel primo tempo in campo c’è solo il ChievoVerona mentre il Frosinone sembrava rimasto negli spogliatoi. Una grande prova sulla fascia di Canotto (oggetto di domanda a Nesta da parte di questa testata https://www.iltifoso.eu/2020/12/04/nesta-frosinone-chievo/) che è stato anche l’autore del primo gol siglato al 18′. Il giocatore del ChievoVerona scende sulla fascia, punta  Beghetto che gli lascia troppo spazio, tira incrociando e batte Bardi. Il Frosinone ancore non scende in campo e la squadra di Aglietti ne approfitta segnando il secondo gol con Margiotta al 32′, perso nella circostanza da Salvi. Il giocatore scaligero raccoglie sul secondo palo un cross preciso a scavalcare di Garritano (che sarebbe entrato comunque) e supera Bardi.

Proprio mentre il ChievoVerona è in pieno controllo del match, ecco venire fuori il Frosinone con le prime due occasioni da gol. Al 39′ con una azione manovrata da Maiello e da Rohden poi, quest’ultimo verticalizza subito per l’inserimento di Ciano, il quale a tu per tu con Seculin non sbaglia e insacca sul secondo palo. Partita riaperta.

Probabilmente questo gol, oltre alla sfuriata di Nesta negli spogliatoi, avrà inciso nella testa dei giocatori ciociari che al rientro in campo per il secondo si mostrano determinati segno che la musica era cambiata. Ora è il Frosinone a fare gioco e ad attaccare. Al 53′ il Frosinone pareggia. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, cross sul primo palo per Salvi a girare la palla di testa, Seculin para, ma Novakovich è lesto ad approfittarne ed a segna da due passi, con difesa del Chievo ferma.

Ora è il Frosinone che cerca la vittoria ma il ChievoVerona quando può riparte. Nascono diverse azioni su entrambi i fronti, fino al 79′ quando Zampano da destra serve Ciano che di testa gli lascia il pallone a Novakovich che batte nuovamente  Seculin.

Iniziano le girandole dei cambi, con Aglietti che cerca di recuperare la partita mentre Nesta cerca di conservare il risultato.

L’ultima occasione per i veronesi è al 92′, 90’+2′, con Mogos che serve in mezzo De Luca. L’attaccante clivense controlla la palla e si girara sul difensore, ma al momento del tiro Salvi s’immola e chiude in corner.

La partita termina con tre punti importantissimi per il Frosinone mentre la squadra di Aglietti è alla seconda sconfitta consecutiva dopo quella patita in casa ed in pieno recupero con il Lecce.

I ciociari, reduci da una partita dai due aspetti, la prossima settimana faranno visita alla stadio Via del Mare al Lecce che oggi ha pareggiato in casa con il Venezia (prima in vantaggio, poi sotto di due gol, alla fine riesce a pareggiare).

Per Nesta di negativo il primo tempo non giocato, mentre di positivo c’è la ritrovata vena degli attaccanti.

Nel corso della consueta intervista del dopo partita, incalzato dalla domande sulla scelta di non convocare Dionisi, non ha voluto parlare, affermando che lo farà la società. Una società che a parte la presentazione di Angelotti è sempre stata silente. Vedremo, anzi sentiremo, forse.

 

Happy
Happy
100 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
(Visited 7 times, 1 visits today)

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: