Champions League: l’Inter c’è, l’Atalanta stecca (Gasperini si lamenta del difensivismo degli avversari)

Champions League: l'Inter c'è, l'Atalanta stecca (Gasperini si lamenta del difensivismo degli avversari)
Views: 140
0 0
Read Time:2 Minute, 0 Second

Dopo la convincente vittoria contro il Sassuolo l’Inter bissa il successo in Champions League contro i tedeschi del Borussia M’Gladbach. Una vittoria meritata per la squadra di Conte, trascinata da un sontuoso Lukaku. Un atteggiamento che sottolinea come la squadra sia con il tecnico leccese ed una vittoria che tiene vive le speranze di qualificazione agli ottavi di finale. I nerazzurri passano in vantaggio al 17 ‘con Darmian ma vengono raggiunti allo scadere del primo tempo da un colpo di testa di Plea. Nel secondo tempo sale in cattedra Lukaku che al 64′ ed al 73′ con una doppietta porta sul doppio vantaggio l’Inter. I tedeschi non ci stanno ed al 76′ è ancora Plea che accorcia le distanze. Il Borussia spinge e Platea va ancora in gol, che viene annullato dal Var per fuorigioco.

Nello stesso girone rovinosa caduta del Real Madrid che viene sconfitto per 2 a 0 in casa dello Shakhtar Donetsk. Una sconfitta che costringerà i madrileni a battere i tedeschi del Borussia per avere la certezza della qualificazione.

Le squadre del girone B che si qualificheranno agli ottavi si decideranno all’ultima giornata, prevista tra settimana, con gli scontri (anche a distanza in base ai risultati) tre Inter-Shakhtar e Real-Borussia. Al momento la classifica dice Borussia M’Gladbach 8, Real Madrid e Shaktar 7 e Inter 5.

L’altra italiana in gara, l’Atalanta di Gasperini, ha invece steccato non riuscendo ad andare oltre il pareggio interno di 1 a 1 contro i danesi del Midtjylland, che ha quasi del clamoroso se si pensa al rotondo 4 a 0 dell’andata.

La partita si mette subito per male per gli orobici con gli ospiti in vantaggio al 13′ con Alexander Scholz. Gli uomini di Gasperini appaiono stanchi, inconcludenti ed imprecisi. Dopo gli errori di Zapata, questa sera irriconoscibile, e Diallo è Romero che al 79’ su colpo di testa vincente consente alla sua squadra di agguantare il pareggio. Ora all’Atalanta basterà un pari in casa dell’Ajax per passare il turno, risultato non affatto scontato, vista la brutta prova offerta contro i danesi.

Al termine della gara il solito Gasperini che quando vince gonfia il petto mentre quando perde trova sempre un alibi e questa sera se la prende con l’atteggiamento troppo difensivo dei danesi…… Forse, secondo la filosofia del tecnico di Grugliasco i danesi avrebbero dovuto non presentarsi e dare la vittoria a tavolino alla sua squadra? Viva la sportività!

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
(Visited 3 times, 1 visits today)

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: